Fidas ADSP - Associazione Donatori di Sangue del Piemonte onlus

Cerca nel sito
flickr Youtube
News Fidas.it

Chi siamo

Giovanni Borsetti, attuale Presidente FIDAS ADSP
Giovanni Borsetti
La Fidas ADSP (Associazione Donatori Sangue Piemonte) è un’Associazione di volontariato, nonché O.N.L.U.S. (Organizzazione Non Lucrativa d'Utilità Sociale) di diritto, iscritta al registro Regionale del Volontariato con delibera del D.G.R. n° 1413 del 20/04/1993.

L’Associazione è impegnata nella promozione, divulgazione e sensibilizzazione della donazione volontaria del sangue come atto libero, anonimo, gratuito e responsabile.

Obiettivo comune è quello di lavorare per far sì che l’autosufficienza di sangue e plasma diventi una realtà concreta su tutto il territorio nazionale.

La Fidas ADSP è apartitica, aconfessionale, non attua discriminazione di razza, sesso, religione, lingua e nazionalità.

Federata alla Fidas Nazionale (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue), è presente in Piemonte da più di 50 anni e comprende oltre 140 Gruppi Comunali sparsi sul territorio piemontese.

La Fidas ADSP è nata così...

L’Associazione Donatori Sangue Piemonte Fidas nacque nel 1957 dalla fusione, ad opera dei Proff. Achille Mario Dogliotti e Cesare Rotta, tra il Comitato Provinciale di Torino, alcuni volontari provenienti dall’Avis Comunale e alcuni Gruppi Aziendali Fiat.

Il Professor Dogliotti, clinico chirurgo di Torino e pioniere della moderna chirurgia, evidenziò la necessità di disporre di sangue intero ed emocomponenti durante gli interventi più impegnativi.

Costituì quindi la prima Banca del sangue del nostro Paese e organizzò un gruppo di donatori, creando così un primo “nucleo Torinese”. Altri gruppi seguirono l’esempio, cosa che portò in breve tempo alla nascita dell’Associazione Donatori di Sangue Piemonte.

Dopo pochi anni, l’esigenza di dare una struttura anche nazionale all’organizzazione dei donatori, portò alla nascita, sempre ad opera dei Proff. Dogliotti e Rotta in collaborazione con quattro associazioni piemontesi, della Federazione Italiana Associazioni Donatori Sangue - Fidas.

Dal 1957, l’Associazione Donatori Sangue Piemonte crebbe in modo significativo, costituendo gruppi in tutto il territorio piemontese, sostenendo la promozione e la propaganda del dono del sangue, ampliando l’organizzazione della ricerca, della chiamata dei donatori e della raccolta del sangue, non solo presso gli ospedali, ma anche presso la propria sede.

Particolare contributo alla crescita dell’Associazione è stato fornito da Alessandra Re Rebaudengo, entusiasta volontaria (quasi a tempo pieno) che, con una propaganda porta a porta su gran parte del territorio piemontese, con il solo ausilio di un’auto datata di altoparlante, seppe dare un apprezzato e riconosciuto impulso alle donazioni ed al rafforzamento dello spirito associativo. Alessandra Re Rebaudengo, in qualità di segretaria nazionale organizzativa della Fidas, contribuì al notevole sviluppo della Federazione Italiana fino alla sua prematura scomparsa. A lei è titolata una medaglia che ogni anno viene consegnata ai donatori che maggiormente si sono distinti nel fornire il proprio contributo all’Associazione.

Nel 1996 la Fidas ADSP, ottenuta dalla Regione Piemonte l’autorizzazione alla raccolta in proprio, istituì l’UDR (Unità di Raccolta Associativa) composta da personale medico, infermieristico ed amministrativo autonomo dal servizio pubblico, convenzionato o dipendente.

Attualmente l’UDR opera con una sede di prelievo fissa in Torino (Via Ponza n. 2) e 155 punti di prelievo sparsi su tutto il territorio regionale, dando così la possibilità ai donatori di raggiungere facilmente i punti di raccolta, senza costringerli, come avveniva in anni non lontani, a recarsi a donare presso ospedali spesso distanti dalle loro abitazioni o dai loro posti di lavoro.